Complesso residenziale ”Bosco verticale” - Milano

Un bosco verticale nel cuore di Milano

ABITARE IMMERSI NELLA NATURA CONCILIANDO COMFORT, CENTRALITÀ E SICUREZZA

AUTORE
Livio Salvadori
PROGETTISTA
Boeri Studio
INTERIOR DESIGNER
Emanuela Borio e Laura Gatti
PIASTRELLE
COTTO D'ESTE

Progettato da Boeri Studio, il Bosco Verticale, definito il ”grattacielo più bello del Pianeta” dal prestigioso Council on Tall Buildings and Urban Habitat, promosso dall'Illinois Institute of Technology di Chicago, rappresenta un'eccezionale sperimentazione per definire un possibile modello di edificio residenziale sostenibile.
Inserito nell'intervento di riqualificazione urbana che ha interessato la zona Isola Porta Nuova, nel cuore di Milano, il Bosco Verticale, costituito da due torri di 112 e 80 metri, presenta un profilo caratterizzato da imponenti e irregolari balconi che sporgono su tutti e quattro i lati. Oltre che per la qualità architettonica, il complesso s'impone per la ‘facciata vivente' che lo contraddistingue, dove l'impiego originale della vegetazione risponde all'esigenza contemporanea di vivere nella natura. Alberi d'alto fusto, arbusti e piante floreali rinnovano i propri colori con l'avvicendarsi delle stagioni, arricchendo di biodiversità vegetale e faunistica la città e contribuendo a migliorarne l'ambiente.
Le due torri rappresentano un sistema che fa dell'energia una risorsa fondamentale, ottimizzandola, recuperandola e soprattutto producendola, grazie all'interazione di fattori quali, sfruttamento di fonti rinnovabili, utilizzo di pannelli fotovoltaici, isolamento termico e acustico, scelta di materiali edili ecocompatibili e non inquinanti, raccolta delle acque piovane per l'irrigazione. Il risultato di tale combinazione di elementi ha consentito di ottenere la certificazione Gold LEED, il più alto grado di certificazione energetica, al conseguimento della quale ha ovviamente contribuito in modo determinante anche il sistema di rivestimento delle facciate.
Realizzato con la tecnica della parete ventilata, l'involucro degli edifici è costituito da un paramento esterno in lastre di grès porcellanato Blackstone, personalizzate nel colore grigio antracite e appositamente prodotte da Cotto d'Este per questo intervento per soddisfare specifiche esigenze di progetto, sia negli aspetti dimensionali, sia a livello prestazionale. Montate mediante l'applicazione di quattro ganci inseriti in apposite fresate ricavate sui bordi, le lastre ceramiche sono fissate alla sottostruttura in alluminio ancorata alle pareti di laterizio tramite staffe a T. I montanti metallici sono dotati di speciali giunti a pettine che impediscono il trasferimento di sollecitazioni dovute ai fenomeni di dilatazione, mentre per regolarizzare il contatto tra i due componenti e garantire un'omogenea distribuzione dei carichi di vento, è stata aggiunta una striscia di adesivo strutturale tra il retro della lastra e il fronte del profilo di alluminio.
Coerentemente con l'anima eco-sostenibile del progetto, anche per i rivestimenti degli ambienti interni sono stati utilizzati materiali ceramici a basso impatto ambientale forniti da Lea Ceramiche: Basaltina Stone Project, qualificata dal prestigioso marchio ecologico Ecolabel, e Slimtech Basaltina, prodotto innovativo con spessore ridotto a soli 3,5 mm.

Piastrelle
Cotto d'Este, Blackstone Matt e Slimtech Basaltina
Tipologia
grès porcellanato
Formati
58x100 cm, 58x110 cm, 58x120 cm (Blackstone); 100x100, 100x150 cm (Slimtech Basaltina)
Colori
Naturale e Grigio antracite
Caratteristiche tecniche
Assorbimento d’acqua (ISO 10545-3): ≤ 0,05%
Resistenza all’attacco chimico (ISO 10545-13): ULA UHA
Resistenza all’usura e all’abrasione (ISO 10545-6): 134 mm3
Resistenza alle macchie (ISO 10545-14): conforme
Resistenza al gelo (ISO 10545-12): conforme
Resistenza alla flessione (ISO 10545-4): 620 kg


  Richiedi info progetto
  Info azienda
  Galleria Prodotti


Progetti » COTTO D'ESTE » Complesso residenziale "Bosco verticale" - Milano